Il progetto

Through My Eyes  è un progetto video basato sulla metodologia partecipativa, finanziato nell’ambito del bando Frame, Voice Report dell’Unione Europea che ha l’obiettivo di  sensibilizzare l’opinione pubblica  sui temi legati agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibili. L’iniziativa si svolge in Piemonte ed è coordinata dal Consorzio Ong Piemontesi.

Attraverso il coinvolgimento diretto di persone rifugiate e migranti, che, con l’ausilio di una telecamera gireranno essi stessi le riprese video, Through My Eyes vuole contrastare il paradosso della “visibilità senza rappresentanza” che spesso caratterizza il dibattito pubblico e mediatico sul tema delle migrazioni. Rifugiati e migranti sono quasi sempre “oggetto” della narrazione mainstream, ma quasi mai “soggetto attivo” e voce narrante. Questa loro invisibilità non solo impedisce di rappresentare in modo adeguato la complessità e le tante sfumature dell’esperienza migratoria, ma contribuisce a perpetuare una condizione di marginalità ed esclusione sociale. Con questo progetto, Refugees Welcome si propone di dare rappresentanza alle voci e ai volti del Sud del mondo coinvolgendo rifugiati e migranti nella processo di produzione delle storie che li riguardano. 

Through my eyes, inoltre, punta a mostrare un’altra faccia dei processi migratori, fatta di storie di convivenza pacifica (anche se non sempre facile), di crescita e scambio reciproci tra cittadini stranieri e cittadini italiani, raccontando i processi migratori attraverso le storie e le voci dei diretti protagonisti (persone complesse, come ciascuno di noi, fatte di sogni, aspettative, bisogni, risorse e potenzialità, idee, contraddizioni). Non solo, il progetto ha l’obiettivo di far riflettere i cittadini piemontesi sul fatto che conoscere una nuova cultura, aiutare una persona a costruire un progetto di vita nel nostro Paese, diventare un cittadino più consapevole e attivo, attivare nuovi legami di comunità attraverso lo scambio, l’incontro e la conoscenza reciproca fra rifugiati e cittadini italiani, non solo contribuisce a combattere pregiudizi, discriminazioni e luoghi comuni, ma permette di costruire comunità più accoglienti, umane e solidali che fanno bene a tutti.

Il bando Frame, Voice, Report!

FRAME, VOICE, REPORT! è un progetto che mira a migliorare e rafforzare la consapevolezza e l’impegno dei cittadini europei relativamente agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (OSS)

Nello specifico, il  progetto Through My Eyes mira a sensibilizzare la cittadinanza piemontese sui temi della povertà (Obiettivo 1 degli OSS) e delle disuguaglianze (Obiettivo 10 degli OSS), suggerendo un modello di empowerment della cittadinanza e di coinvolgimento diretto dei soggetti a rischio marginalità sociale, in particolare rifugiati e altri titolari di protezione, capace di rafforzare la resilienza di chi vive in situazioni di vulnerabilità (sotto-obiettivo 1.5), al fine di costruire città inclusive, sicure e sostenibili (Obiettivo 11 degli OSS).

Gli obiettivi del progetto sono quindi molteplici. Da un lato esso mira a sensibilizzare la cittadinanza piemontese sul tema delle migrazioni, mettendo al centro le esperienze di vita dei migranti e ponendo l’accento sulle molteplici interconnessioni che esistono tra gli OSS (in particolare la povertà, le disuguaglianze sociali e di genere, la disparità economica tra il Nord e il Sud del Mondo) e i fenomeni migratori, in modo da contrastare la tendenza dei media mainstream a presentare questi ultimi attraverso il frame della securitizzazione e/o del pietismo. Dall’altro lato, Through My Eyes mira ad aumentare la resilienza e le soft skills dei soggetti più vulnerabili presenti in Italia, attraverso un loro diretto coinvolgimento nella produzione degli stessi contenuti. Attraverso l’adozione di un metodo partecipato, il progetto intende dare vita ad un’esperienza che non sia orientata alla sola produzione di contenuti, bensì possa rappresentare un percorso arricchente e riflessivo per gli stessi partecipanti, svelando così elementi meno conosciuti e non immediatamente accessibili allo spettatore.

News