ACCOGLIENZA FAMIGLIA AFGHANA

Mamma e figli di nuovo insieme!

1.703€ su 10.000€ raccolti

Bari | Accoglienza Famiglia Afghana

1.703€ su 10.000€ raccolti

Seleziona la donazione

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni personali

Informazioni carta di credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale Donazione: 100,00€ One Time

Rohela ha 38 anni ed è di origine afghana, arrivata in Italia con due dei suoi quattro figli, per sottoporre una delle bambine a cure oncologiche. Una scelta difficile perché ha dovuto lasciare a Kabul due figli piccolissimi.
Tre anni fa è entrata a far parte del progetto RWI, grazie al quale ha conosciuto la famiglia Maffei, di Bitonto, che l’ha accolta e sostenuta nel raggiungimento della sua autonomia.

Rohela ha trovato un lavoro come badante ed è riuscita a prendere in affitto una piccola casa, nella speranza di poter riabbracciare presto i suoi due figli rimasti a Kabul.

Ad agosto 2021 però, la situazione in Afghanistan è improvvisamente precipitata: l’occupazione dei Talebani ha reso la vita a Kabul pericolosa e Rohela teme per i suoi figli.

La famiglia Maffei e Refugees Welcome Italia non potevano restare inermi di fronte alla richiesta di Rohela di potersi ricongiungere ai suoi figli rimasti in Afghanistan; per questo abbiamo lavorato per avviare una serie di azioni e di richieste e dialogo con Ministero degli Esteri Italiano e Ambasciate per aprire un piccolo corridoio umanitario.

È passato un anno. Ad agosto 2022 Rohela ha potuto riabbracciare i suoi due figli, una ragazza di 18 anni e un bimbo di 10 insieme a sua sorella, 40 anni, con i suoi due figli, 12 e 24 anni. Attualmente, vivono tutti e 8 in un piccolo appartamento, nella provincia di Bari e l’unico sostegno economico è costituito dal lavoro di Rohela come badante.

Dato che al momento l’unico reddito è costituito dal lavoro di Rohela, vorremmo attivare una raccolta fondi per aiutare lei e la sua famiglia a coprire le spese di sostentamento, quali vitto e utenze, e supportarli nel loro percorso di inserimento scolastico e lavorativo.

Sarà fondamentale per loro frequentare corsi di italiano per acquisire maggiore sicurezza sia nella comunicazione con l’esterno, sia all’interno della famiglia in quanto le bambine, cresciute in Italia, non comprendono la lingua afghana.

Successivamente frequenteranno un tirocinio che possa renderli autonomi più a lungo termine e permettere il sostentamento della famiglia.
I due minori, al contempo, frequenteranno la scuola e, compatibilmente con i fondi raccolti, attività extrascolastiche che permettano loro di recuperare la serenità dell’infanzia.

Il gruppo RWI Bari e la famiglia Maffei si sono subito attivati per costruire una rete, insieme a Etnie Onlus e medici con l’Africa CUAMM Bari, per supportare Rohela e la sua famiglia.
– Refugees Welcome Italia gruppo Bari e Famiglia Maffei: supporto nel percorso di inclusione sociale
– Etnie onlus: supporto nella riqualificazione professionale
– Medici con l’Africa CUAMM Bari: supporto sanitario

Bari | Accoglienza Famiglia Afghana

1.703€ su 10.000€ raccolti

Seleziona la donazione

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni personali

Informazioni carta di credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale Donazione: 100,00€ One Time

Le ultime donazioni

30 Settembre 2022

Importo donato
20,00€

30 Settembre 2022

Importo donato
50,86€

29 Settembre 2022

Importo donato
80,00€

28 Settembre 2022

Importo donato
100,00€

25 Settembre 2022

Importo donato
25,81€

REFUGEES WELCOME ITALIA

Siamo un’associazione apolitica, costituita l’11 dicembre 2015 e riconosciuta come ONLUS. Facciamo parte del network europeo Refugees Welcome International, fondato a Berlino nel 2014 e ora attivo in 15 Paesi.

Refugees Welcome Italia Onlus nasce grazie all’impegno e alla dedizione di un gruppo di professionisti con competenze multidisciplinari e una solida esperienza nel campo delle politiche dell’accoglienza e dell’inclusione sociale.

Ad oggi siamo presenti in 31 città con i nostri gruppi locali e abbiamo attivato finora più di 240 convivenze.