fbpx Skip to content

Il 2021 per le persone rifugiate

Afghanistan

Importo personalizzato

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale Donazione: 50,00€ One Time

Il 2021 per le persone rifugiate

Il 2021 è stato un anno difficile, per tutti. Basti pensare alla pandemia di COVID-19 e alle difficoltà economiche che ne stanno conseguendo per interi settori, con enormi ricadute su moltissime persone e famiglie nel mondo.

Anche in questa situazione di emergenza globale e di difficoltà strutturale, non mancano però i distinguo e le differenze: sono ancora moltissimi i paesi ancora esclusi dalla distribuzione di massa del vaccino e che, quindi, stanno ancora soffrendo una fase molto acuta della pandemia, con continue recrudescenze per la mancanza di un’adeguata copertura vaccinale.

Tutte queste difficoltà hanno colpito più duramente là dove, già in precedenza, erano delle vere e proprie crisi umanitarie. Parliamo di Paesi come la Siria, che ormai da più di 10 anni è sconvolto da quella che ormai è tristmente diventato “Il conflitto più mortale del ventunesimo secolo”.

Questo stato generale di insicurezza e instabilità ha avuto, come primo effetto diretto, il peggioramento della situazione di quelle che sono le prime persone ad essere colpite in questi casi: i rifugiati.

0
milioni di persone sono state costrette a lasciare la propria casa

Questo è, attualmente, il numero totale di persone rifugiate nel mondo. Un numero enorme, in costante crescita, ed è il risultato di queste e molte altre crisi che si susseguono ogni giorno.

Ci basti pensare alle recenti crisi in Afghanistan e sul confine tra Polonia e Bielorussia, a come hanno stravolto la vita di decine di migliaia di persone e agli effetti e le ricadute che avranno da qui in futuro sugli abitanti di quei Paesi.

La società civile si sta attivando!

Afghanistan

Importo personalizzato

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale Donazione: 50,00€ One Time

La risposta della società civile di fronte a questi eventi, in tutto il mondo, è stata immediata e trasversale. Moltissime persone si sono mobilitate per fare qualcosa, per far sentire la propria voce e il proprio sostegno.

In particolare, tramite Refugees Welcome Italia, moltissime persone si sono iscritte in risposta alla crisi afghana per dare un segno concreto del loro supporto, offrendosi di ospitare persone rifugiate in fuga dal Paese. Sono più di 1.000 infatti le famiglie che, in meno di un mese, si sono iscritte sulla nostra piattaforma. Cercheremo, nel più breve tempo possibile, di metterle in condizioni di poter ospitare al più presto persone fuggite dal Paese tramite i corridoi umanitari.

Anche se sembrano dei numeri molto piccoli rispetto alle dimensioni delle difficoltà che affrontiamo, anche questi sono numeri importanti: sono il sintomo di una società civile che è attiva, recettiva e solidale nei confronti delle persone rifugiate, che è disposta a fare qualcosa, di mettersi in gioco pur di aiutare. Ci basti pensare che, da quando Refugees Welcome Italia è nata, siamo riusciti a far attivare circa:

0
Attivisti
0
Famiglie accoglienti
0
Mentori

Quasi ottomila persone che, in poco più di 5 anni, si sono attivate per poter fare qualcosa, ognuno rispetto alle proprie possibilità, per le persone rifugiate che si trovano in Italia, per garantirgli una vita più serena e un’accoglienza più umana.

I nostri risultati più importanti non sono comunque i numeri: sono invece tutte le persone rifugiate che siamo riusciti finora a far accogliere in famiglia, a far seguire da un mentore. Sono tutte le persone che, grazie ad amici che hanno accolto una persona rifugiata in famiglia, hanno cambiato la loro percezione dell’accoglienza. Sono tutti gli attivisti che hanno creato un’immensa rete sul territorio grazie alla quale riusciamo a mobilitare una fetta sempre più ampia di società civile.

Questi numeri e queste testimonianze ci confermano che l’accoglienza in famiglia funziona ed è un modello efficace nel permettere un’integrazione delle persone rifugiate più umana.

Per portarla avanti in maniera sempre più efficace però non abbiamo bisogno solamente di famiglie accoglienti, mentori e attvisti: abbiamo bisogno anche di donazioni. Per cambiare radicalmente il modello e la cultura dell’accoglienza in Italia c’è bisogno dell’aiuto di tutti, anche di chi non si può attivare sul territorio ma che, credendo nella nostra causa, ci sostiene con una semplice ma importantissima donazione.

Sostieni anche tu l'accoglienza

Afghanistan

Importo personalizzato

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale Donazione: 50,00€ One Time

Iscriviti alla newsletter

per rimanere aggiornato su attività, progetti, eventi.

Offri Aiuto

Offri ospitalità

Offri ospitalità

Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor
Scopri di più

Diventa mentore

Diventa mentore

Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor
Scopri di più

Diventa attivista

Diventa attivista

Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor
Scopri di più