flag_yellow_high-768x512
Untitled-1

Il progetto

S

ostenere l’inclusione sociale dei titolari di protezione internazionale e umanitaria attraverso un modello di accoglienza in famiglia basato sulla collaborazione fra amministrazioni pubbliche e cittadinanza attiva. È questa l’idea di fondo del Progetto Dalle Esperienze al Modello: l’accoglienza in famiglia come percorso di integrazione. L’iniziativa, finanziata dal Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI) del Ministero dell’Interno, vede protagonisti Refugees Welcome Italia – nel ruolo di capofila – e sei partners: il Comune di Bari, il Comune di Macerata, il Comune di Palermo, il Comune di Ravenna, il Comune di Roma, che sperimenteranno l’accoglienza in famiglia sul loro territorio, e l’Università di Tor Vergata, che si occuperà di valutare l’impatto del progetto. 

Nello specifico, il progetto si propone di raggiungere i seguenti obiettivi:

 – Sperimentare e modellizzare l’accoglienza in famiglia, mediante l’avvio di nuove convivenze sul territorio nazionale e il confronto con esperienze analoghe italiane e europee.

 – Condividere la metodologia di Refugees Welcome Italia con i 5 Comuni Partner, gli altri Comuni aderenti e gli enti del Terzo settore coinvolti nel board scientifico.

 – Valutare l’impatto e verificare l’efficacia dell’accoglienza in famiglia, sulla base di una serie di parametri e indicatori.

 – Promuovere l’inclusione e sostenere il percorso di autonomia di persone in uscita dal sistema di accoglienza.

Attività e risultati

Attività

– Avviare 160 convivenze (durata 6 mesi/1 anno).

–  Realizzare un toolkit per l’accoglienza in famiglia.

– Avviare e/o consolidare gruppi territoriali di Refugees Welcome Italia nelle città coinvolte.

– Realizzare attività di comunicazione e sensibilizzazione sul tema dell’accoglienza in famiglia.

Risultati attesi

– Consolidare il modello di accoglienza in famiglia, da implementare successivamente nelle fasi di accoglienza previste dal sistema.

– Sostenere 160 persone, titolari di protezione, nel raggiungimento della piena indipendenza.

–  Costruire albi di famiglie accoglienti, che possano diventare una risorsa per la comunità, contribuendo a un’innovazione nel sistema di welfare.

Cosa puoi fare tu

I

l progetto “Dalle Esperienze al modello” si basa sulla cittadinanza attiva e sul coinvolgimento diretto dei cittadini. Crediamo che per promuovere l’inclusione sociale dei rifugiati e titolari di protezione sia necessario creare reali spazi di scambio e condivisione con le comunità locali.

Se sei interessato a saperne di più, puoi contattare i nostri gruppi coinvolti nel progetto: Bari (bari@refugees-welcome.it); Palermo (palermo@refugees-welcome.it); Macerata (marche@refugees-welcome.it); Ravenna (ravenna@refugees-welcome.it); Roma (roma@refugees-welcome.it).

Se abiti a Roma, Macerata, Palermo, Ravenna e Bari e desideri aprire le porte di casa ad un rifugiato oppure dedicare un po’ del tuo tempo libero alla nostra associazione, iscriviti qui di seguito.

Documenti di progetto

Brochure
Presentazione Progetto
Linee Guida Accoglienza