[mk_page_section bg_image=”https://refugees-welcome.it/wp-content/uploads/2020/07/Moriba-1.jpg” bg_color=”#0a0a0a” bg_position=”center center” bg_repeat=”no-repeat” bg_stretch=”true” enable_3d=”true” min_height=”500″ full_height=”true” top_shape_color=”#ffffff” bottom_shape_color=”#6bacd3″ sidebar=”sidebar-1″]

[mk_padding_divider][mk_padding_divider][mk_padding_divider][mk_padding_divider][mk_padding_divider]
[/mk_page_section]
[mk_padding_divider][mk_padding_divider][mk_title_box color=”#6bacd3″ font_family=”none” align=”center”]“La mia quotidianità non è cambiata molto. Questa convivenza è uno scambio: io imparo cose da lui e lui da me, relative ai nostri Paesi e alle nostre culture.”[/mk_title_box][mk_padding_divider]

Barbara è una pensionata e Moriba è uno studente. Da qualche mese condividono la stessa casa grazie al progetto di accoglienza in famiglia di Refugees Welcome Italia.

Refugees Welcome Italia  è una  associazione, parte di un network internazionale che mette in contatto persone che offrono una stanza e rifugiati che ne cercano una. 

Barbara si è rivolta a noi perché aveva una camera in più e desiderava metterla a disposizione di qualcuno che ne avesse bisogno.

Nonostante la differenza di età, i due cercano sempre di trovare delle attività da fare insieme: oltre alla cucina, amano guardare la TV e commentare le notizie dei telegiornali.. E poi parlano e si confrontano: “Discutiamo molto, a volte abbiamo punti di vista completamente opposti ed è naturale visto che veniamo da realtà e generazioni diverse, ma non manca mai il rispetto per il punto di vista dell’altro”, ci raccontano entrambi. 

Quella di Barbara e Moriba è una delle tante nostre storie di scambio e condivisione: se vuoi conoscerne altre, iscriviti qui

[mk_padding_divider][mk_padding_divider]
[contact-form-7 404 "Non trovato"][mk_padding_divider]
[mk_padding_divider]
[mk_padding_divider][mk_padding_divider][mk_padding_divider]