In queste ultime settimane sono ufficialmente partiti i due nuovi progetti europei di cui Refugees Welcome Italia è partner, finanziati nell’ambito del fondo AMIF (Asylum, Migration and Integration Fund).

Il primo si intitola HOUSE (Housing: to Overcome Unstable Situation in Europe) ed è finalizzato a promuovere l’adozione di nuove soluzione abitative per le persone migranti e rifugiate, attraverso la collaborazione e il coinvolgimento società civile, delle istituzioni e delle comunità della diaspora, nell’ambito del potenziamento del community sponsorship.

Refugees Welcome Italia lavorerà nel territorio di Ravenna insieme al Comune della città, con il quale ha già da anni creato lo strumento dell’Albo delle famiglie accoglienti proprio per facilitare la partecipazione dei cittadini e delle cittadine nei percorsi di inclusione delle persone migranti e rifugiate. L’Albo sarà, inoltre, una delle migliori pratiche che verranno condivise nell’ambito del progetto, che coinvolge 10 partner di 6 paesi europei (oltre all’Italia, Grecia, Slovenia, Portogallo, Irlanda, Ungheria).

Nel mese di marzo è anche partito ad Atene l’altro progetto europeo Res Move, che durerà tre anni e coinvolgerà il territorio di Roma. Insieme ad organizzazioni di altri otto paesi europei – Francia, Cipro, Grecia, Slovenia, Svezia, Olanda, Germania, Spagna – lavoreremo per creare una rete di coworking che siano inclusivi e aperti alle persone con background migratorio. Le attività del 2024 prevedono una fase di ricerca, desk e sul campo, finalizzata a mappare gli spazi di coworking e ad intervistare persone esperte del settore.

Condividi: