Gabriele VirzìResponsabile Attivismo

Ho 27 anni e sono un pianista e mediatore culturale. Da 3 anni mi considero un emigrato di ritorno perché ho scelto di tornare a vivere e spendere le mie competenze nell’entroterra siciliano, luogo in cui sono cresciuto e da cui tutti scappano. Qui ho fondato l’associazione musicale e culturale “All’improvviso” con lo scopo di creare un luogo di scambio per tutti gli artisti e i creativi del luogo. Come mediatore culturale, ho incentrato il mio lavoro sul tema dell’integrazione come opportunità di riscatto in territori vittime di impoverimento economico perenne ed emigrazione. Sforzi che hanno portato a una visione condivisa di una comunità che considera la diversità come  risorsa privilegiata per affrontare le sfide del futuro. Credo fermamente nel progetto e nelle persone che lavorano per Refugees Welcome Italia.